Menu 

Tag Archives: Invitalia

Autoimprenditorialità, arrivano nuove risorse per creare impresa

soldi04

soldi04

Nuove risorse per i giovani che vogliono avviare un’attività imprenditoriale.

A breve scatteranno i nuovi incentivi per l’autoimprenditorialità: finanziamenti a tasso zero che potranno arrivare fino al 75% dei costi del progetto di impresa (senza superare il tetto massimo di 1,5 milioni di euro). La quota che resta dovrà essere garantita da risorse proprie o provenire da altri finanziamenti.

A prevedere le nuove agevolazioni, di cui non è ancora noto il budget a disposizione, è il regolamento di attuazione della delega sull’autoimprenditorialità, che ha appena ricevuto il via libera anche dalla Corte dei Conti.

Il testo, secondo quanto riferisce Milano Finanza, è già stato messo a punto dal Ministero dello Sviluppo economico e sarà pubblicato nei prossimi giorni sulla Gazzetta Ufficiale.

Invitalia sarà ancora una volta il soggetto incaricato di gestire tutta la procedura. L’agenzia guidata da Domenico Arcuri ha il compito di portare avanti il lavoro istruttorio sulle domande di finanziamento, di verificare i requisiti dei candidati (ancora non sono noti i dettagli ma è probabile che anche in questo in caso si tratti di giovani fino a 35 anni d’età e donne) e di stilare la classifica degli aventi diritto.

(Fonti: EconomyUp, Milano Finanza, Corriere della Sera)

Autoimpiego – Avviso

invitalia

invitalia

Stop alle domande per chiedere gli incentivi dell’Autoimpiego (Decreto legislativo 185/2000, Titolo II).

A causa dell’esaurimento dei fondi, dal 9 agosto 2015 non è più possibile presentare la richiesta di agevolazioni a Invitalia.

L’avviso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.183 dell’8 agosto 2015.

Nella eventuale disponibilità di nuove risorse finanziarie, la data dalla quale sarà possibile inviare di nuovo le domande verrà stabilità con un avviso in Gazzetta Ufficiale con almeno 60 giorni di anticipo.

Sviluppo Italia Abruzzo, bilancio approvato e nuovo Cda

10838216_815443068575507_2737752712767136932_o

10838216_815443068575507_2737752712767136932_o

Si è svolta questa mattina l’assemblea dei soci di Sviluppo Italia Abruzzo spa, società controllata da Abruzzo Sviluppo spa che a sua volta è emanazione della Regione. E’ stato approvato il bilancio 2014, che si è chiuso sostanzialmente in pareggio avendo fatto registrare un utile di 51 euro, ottenuto grazie ad una riduzione dei costi del personale di circa il 20 per cento, al taglio dei costi di gestione e alla diminuzione dei costi energetici.

Il fatturato ammonta a 950mila euro, con debiti per circa 1,2 milioni dovuti principalmente a rimborsi per il precedente amministratore (circa 700mila euro). Il Presidente Giuseppe Cetrullo ha quindi annunciato le dimissioni proprie e dell’intero cda, rinunciando anche al bonus di 10mila euro che gli sarebbe spettato quale indennità di risultato.
Il Presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso ha ringraziato Cetrullo e gli altri componenti del cda, Luca Labricciosa e Gemma Andreini, per il lavoro svolto e ha formalizzato la composizione del nuovo vertice, che sarà in carica fino a maggio 2016 e vedrà Claudio Ruffini come presidente*, Rinaldo Tordera quale amministratore delegato e Daniela Luciani in veste di consigliere.

D’Alfonso ha poi tracciato la direzione per il futuro: “Sviluppo Italia Abruzzo dovrà essere l’articolazione di Abruzzo Sviluppo destinata a facilitare la nascita e la vita delle imprese. Per abbattere il debito occorrerà collocare sul mercato gli spazi liberi, recuperare i crediti da chi utilizza o ha utilizzato strutture della società e attivarsi presso Invitalia per una ristrutturazione dei costi sostenuti. Inoltre verranno tagliati i costi del cda: presidente e consigliere vedranno decurtato del 10 per cento il proprio compenso mentre quello dell’amministratore delegato diminuirà del 15 per cento; l’indennità di risultato sarà ridotta da 10mila a 8mila euro, ma l’assemblea dei soci dovrà individuare criteri stringenti per determinare in maniera oggettiva la misurabilità dei risultati ottenuti e il conseguimento degli stessi. Infine, in caso di perdite per due esercizi consecutivi, verranno azzerate tutte le competenze economiche dei vertici societari”.
Con l’approvazione del bilancio non si è comunque inteso riconoscere esplicitamente il debito che la società ha con Invitalia Spa, motivo per il quale si intendono intraprendere iniziative idonee alla corretta definizione del gravame. A tal proposito sarà compito del nuovo cda procedere ad una attenta ricognizione anche nella eventuale individuazione di anomalie documentali.

Dopo la rinuncia di Claudio Ruffini all’incarico di presidente del cda di Sviluppo Italia Abruzzo, è stato nominato Ernesto Grippo a ricoprire tale incarico.

Cratere Aquilano: i primi risultati raggiunti da Invitalia

19009292_19000167_santostefanodise

19009292_19000167_santostefanodise

Sono già tre i Contratti di Sviluppo finanziati nel territorio del Cratere Aquilano, con l’assegnazione di agevolazioni pubbliche per 24,6 milioni di euro.

Le aziende coinvolte hanno programmato investimenti per circa 106 milioni di euro e il mantenimento o l’incremento di posti di lavoro per 1.258 addetti. Inoltre, sono 18 le startup innovative ammesse alle agevolazioni per un impegno pubblico pari a 3,1 milioni di euro e investimenti complessivi pari a 3,8 milioni di euro.

Infine sono disponibili 12 milioni di euro per due nuovi incentivi che partiranno nei prossimi mesi per la valorizzazione turistica, culturale e agroalimentare delle eccellenze del territorio.

Sono questi i primi risultati raggiunti da Invitalia nelle attività di rilancio economico ed occupazionale dei 57 comuni abruzzesi colpiti dal sisma del 2009. Il punto è stato fatto da Bernardo Mattarella, Responsabile dell’area Incentivi e Innovazione di Invitalia, nel corso del convegno “Un nuovo sviluppo per il territorio del cratere”  tenutosi il 28 maggio a Santo Stefano di Sessanio (L’Aquila).

Al Convegno hanno partecipato il Sottosegretario con delega alla Ricostruzione, Paola De Micheli, il Vicepresidente della Giunta regionale, Giovanni Lolli,  il Coordinatore dei Comuni del Cratere, Emilio Nusca e il presidente del Censis, Giuseppe De Rita.

(Fonte: Invitalia)

Fatti avanti, la campagna Invitalia per sviluppare nuove imprese

invitalia2

invitalia2

Per creare e sviluppare imprese servono idee, capacità e denaro. Se hai le prime due fatti avanti”. Questo il messaggio della prima campagna pubblicitaria nazionale di Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, che agendo su mandato del Governo, “lavora ogni giorno per accrescere la competitività e la produttività del nostro Paese.

Creando nuove imprese, sostenendo le idee e l’innovazione, sviluppando progetti che fanno crescere le persone e l’Italia”.

Invitalia, con la campagna pubblicitaria partita il 15 dicembre, invita tutti coloro che sono in possesso di idee e capacità a farsi avanti su “www.fattiavanti.invitalia.it, in quanto l’Agenzia ha molteplici strumenti agevolativi che fanno crescere le persone e l’Italia.

Obiettivo prioritario di Invitalia è supportare la nascita di nuove imprese e la crescita di quelle esistenti, favorire la realizzazione di progetti strategici di grande dimensione e sostenere il rilancio di aree in crisi.

- See more at: http://www.abruzzosviluppo.it/new/2014/12/17/fatti-avanti-parte-la-campagna-di-invitalia-per-lo-sviluppo-di-nuove-imprese/#sthash.TjJ1eCUh.dpuf

LINK UTILI ☞
Per informazioni è possibile contattare le sedi: